mercoledì 18 aprile 2012

Europei 2012? NO! (e nemmeno grazie!)




Boicottare la visione degli europei, cari amici tifosi! Si parla di cani che vengono "cremati vivi" in nome di questo nobilissimo business sportivo. Business first!
Un'altra schifezza in nome del calcio. Non basta ormai che arbitri e dirigenti sportivi siano stati sputtanati da inchieste su partite truccate e scommesse dal risultato pilotato. Non basta nemmeno che migliaia di giovani riversino nel tifo selvaggio le loro potenzialità rivoluzionarie, trasformate in vuoto teppismo, costringendo le nostre città la domenica a vivere sotto assedio. Militarizzate. Non bastava più nemmeno morire sugli spalti per il surrogato di un ideale che manca, o vedere la propria vita distrutta da diffide, arresti, persecuzioni. Non basta ormai che praticare lo sport agonistico sia diventato peggio che andar per festini a strafarsi di speed. 
I giovani calciatori vengono sistematicamente dopati e bombati più o meno legalmente e poi? Uh! misteriosamente la giovane e atletica promessa del calcio si accascia al suolo vittima di fibrillazione ventricolare e conseguente arresto cardiaco.... misteriosamente????? - muoiono come mosche - e ora mettono i defibrillatori a bordo campo. Anzichè promuovere un'idea più sana dello sport (come dovrebbe essere) si cercano i rimedi, perchè nulla deve intralciare la competitività infinita, la produttività assoluta, il business e la corsa al profitto. Niente e nessuno. Non gli uomini, figuriamoci dei poveri cani randagi, per di più in una repubblica delle banane come l'Ucraina dove si avvelenano con le radiazioni gli avversari politici e si fanno fuori i giornalisti scomodi. Non guardate gli EUROPEI 2012! Andate piuttosto a farvi una partita di calcetto con i vostri amici! :-) Il calcio può essere autoprodotto! 
Enjoy!


Chi vuole può firmare la petizione:


Nessun commento:

Posta un commento