lunedì 23 aprile 2012

Medi(A)evo








Installazione di Andrea Betti 
@ Liceo Artistico "P.Petrocchi" Pistoia 
per l'evento "EX ARTE II di IV - anni '90" 
a cura di Gabriello Losso

opening: giovedì 3 Maggio,  ore 19.30


Estratti da una lettera a Gabriello:

…per iniziare il titolo: credevo fosse un parto spontaneo della mia immaginazione ma come insegnava Isao Hosoe "le idee sono nell'aria e cadono dal cielo" perciò ho scoperto che esiste un libro che ha questo titolo: "Il Mediaevo italiano Industria culturale, TV e tecnologie tra XX e XXI secolo" del sociologo Mario Morcellini.

…Mi tornava in mente quel film con Verdone ( Troppo Forte ) dove lui cerca disperatamente di sfondare nel cinema facendo il "cattivo" ma suo malgrado, nonostante le moto e i giubbotti borchiati ha la faccia del buono. In un tentativo di apparire truce arriva a mettere un cerotto sul viso, suscitando lo sgomento degli addetti al casting. Questo episodio di fiction me ne ha ricordato uno simile, ovvero quello del lancio della statuetta a Berlusconi, grazie al quale ci siamo sorbiti per almeno un mese le sue lagne di vittima e soprattutto il suo grosso cerotto, ostentato ad ogni piè sospinto, in TV, sui suoi giornali e se avesse potuto anche alla radio!

…e poi la bocca storta in una perenne espressione di disgusto di Bossi, non è la stessa smorfia caricaturale con cui Billy Idol ci ha deliziato negli anni?

…raccogliere questi personaggi fittizi sotto il titolo MediaEvo, perchè del medioevo viviamo il penoso oscurantismo e dei Media lo strapotere quasi feudale.

…Hannibal XVI: è indubbio che il nuovo pontefice abbia un espressione tutt'altro che bonaria…

…Il dittatore di Chaplin risente della grande carica vitale del genio creativo. L'operazione inversa invece rivela qualcosa d'inquietante…

…Lele Mora che poco prima del suo arresto, ebbe a vantarsi pubblicamente d'esser fascista…

La cosa fin qui è buffa...

sound design a cura di Piscitelli \ Gagliardi 
fragranza: ylang-ylang




english version:



To start ... the title: I thought it was a spontaneous birth of my imagination, but as taught by Isao Hosoe "ideas are in the air and fall from the sky" so I discovered that there is a book that has this title: "The Italian Mediaevo, Cultural Industry TV and Technology between XX and XXI century "by sociologist Mario Morcellini.

I remembered... that movie with Verdone (Troppo Forte) where he tries desperately to break into the film by making the "bad" but, despite the motorcycle and studded jackets, his face is plump, kind, a bit booby. Attempting to appear grim, comes to putting a patch on the face, causing dismay of the people casting. This episode of fiction recalled to me a similar one in real life: the launch of the statuette to Berlusconi, through which we sobitols, for at least a month, his whining of victim and especially his big patch, shown off at every turn, on TV , its newspapers and if he could on the radio!

Then... the mouth, twisted into a perpetual expression of disgust, by Bossi, is not the same grotesque grimace with which Billy Idol delighted us over the years?

These fictional characters... gathering under the title "Mediaevo", because we live on painful obscurantism of the Middle Ages and in the Media almost feudal supremacy.

Hannibal... XVI: there is no doubt that the new pope has an expression of anything but good-natured ...

The dictator... Chaplin is affected by the great vitality of creative genius. The reverse reveals something rather disturbing ...

Lele Mora... that just before his arrest, he had to boast publicly of being fascist ...

it so far is funny…

sound design by Piscitelli \ Gagliardi
Fragrance: Ylang-ylang





Nessun commento:

Posta un commento