sabato 2 marzo 2019

The Riddle




Da leggersi riascoltando The Riddle di Nick Kershaw, oppure subito dopo averla letta, oppure prima, oppure un cazzo nulla. Ha a che fare con private resurrezioni, che nei momenti più oscuri ho avuto l'insolenza persino di rimpiangere. 
L'insolenza e la sua pratica, mi si insegna, attengono al nostro solo potere contrattuale.
La libertà è altro.




Guardiano del faro di Aran
rischiara la notte.
Per un attimo s’illumina la camera 
dove dorme un neonato: 
piange per la luce
o per la canzone alla radio?
nessuno conosce il suo male 
senza parola;
è sgusciato da sè
come un serpente in muta; 
nessuno conosce la risposta 
a questo enigma:
e si abbandona,
si disperde nella distanza 
dell’oceano notturno
la luce del faro.
Nessuno combatterà per te;
gli uomini sono saggi stupidi.






Nessun commento:

Posta un commento